Più forti con la vitamina C

 
 

La Vitamina C (o acido ascorbico) contribuisce a rinforzare le difese immunitarie, si rivela quindi un aiuto per contrastare le malattie da raffreddamento. Un ruolo noto da decenni, confermato anche dai più recenti studi, secondo i quali un adeguato apporto quotidiano di vitamine, sali minerali e antiossidanti è funzionale al benessere dell'organismo, impegnato quotidianamente a difendersi dall'aggressione di virus e batteri, responsabili di comuni disturbi come raffreddore e influenza. In questi casi, a non dover mancare è soprattutto la Vitamina C. Presente essenzialmente in frutta e verdura, l'acido ascorbico aiuta a ridurre la durata del raffreddore, con ricadute positive anche sui sintomi: la conferma arriva da un aggiornamento della revisione delle principali ricerche sull'argomento pubblicato sulla piattaforma Cochrane.
 
Sistema immunitario, uno scudo contro i patogeni
Per combattere contro i microbi responsabili di malattie, il sistema immunitario costituisce la principale arma. Si tratta di una complessa rete integrata di sofisticati meccanismi – di cui organi, cellule e mediatori chimici costituiscono le componenti essenziali – con il compito di difendere l'organismo dagli invasori esterni come virus, batteri o altri agenti patogeni. È formato da tessuti e da cellule (principalmente i globuli bianchi) presenti nel sistema linfatico e in quello circolatorio e il suo funzionamento sfrutta anche sistemi meccanici come la pelle, principale barriera contro l'ingresso dei patogeni, e il muco, capace di intrappolare i microbi.

 
Attivazione delle difese immunitarie: il ruolo della Vitamina C
Sono molteplici le funzioni della Vitamina C nel coadiuvare l'attivazione del sistema immunitario. Grazie alla sua importante azione antiossidante, innanzitutto, l'acido ascorbico neutralizza i radicali liberi prodotti dalle cellule del sistema immunitario in lotta contro i microrganismi patogeni, evitandone i danni e rigenerando nel contempo la vitamina E, anch'essa con effetti antiossidanti. Alcuni studi, inoltre, dimostrano la capacità della Vitamina C di stimolare la funzionalità di alcune cellule del sistema immunitario: neutrofili, macrofagi e linfociti. Senza dimenticare il contributo dell'acido ascorbico – attraverso il suo intervento nella biosintesi del collagene – nel favorire l'integrità della pelle, primo elemento di difesa di cui si serve il nostro organismo. 
 
In caso di raffreddore e tosse, fastidiose conseguenze generate da stati influenzali o parainfluenzali, alcuni preparati possono rivelarsi una strategia utile per combattere più velocemente questi sintomi da raffreddamento. Facilmente reperibili in commercio quelli in bustine per sospensione orale ad azione mucolitica e antinfiammatoria arricchiti con Vitamina C e Riboflavina, in grado di aiutare l'organismo a ridurre lo stress ossidativo. La Vitamina C inoltre favorisce la normale funzionalità del sistema immunitario e la Riboflavina aiuta il mantenimento delle normali membrane mucose a livello delle vie respiratorie.



Scopri di più
Viscoflu, influenza, tosse, raffreddore, Pharmaline,
 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |