Per il benessere delle gambe attenzione al peso

 
 

Esistono differenze nelle risposte vascolari all'interno del microcircolo dell'arto inferiore tra individui magri e obesi. Ad evidenziarlo uno studio appena pubblicato sulla rivista Microvascular Research. Sebbene sia sempre importante prendersi cura della salute delle proprie gambe, lo diventa quindi ancora di più in caso di obesità (BMI 30kg/m2), a maggior ragione nella stagione calda, nella quale il fastidioso senso di pesantezza agli arti, tipico campanello d’allarme, può diventare più intenso.
La disfunzione microvascolare è una complicanza precoce nella malattia cardiovascolare legata all'obesità, che può portare a cambiamenti nella funzione emodinamica e nell'espressione delle cellule endoteliali in tutto il sistema vascolare. Questo studio ha rilevato le differenze nella reattività vascolare all'interno della microvascolatura dell'arto inferiore tra individui magri e obesi. Si rinnova quindi l’invito a seguire uno stile di vita che permetta di evitare eccessi ponderali che, come sottolineato da un numero crescente di ricerche, peggiorano la salute vascolare sotto diversi aspetti.
Vita sedentaria, professioni che costringono a stare molto tempo in posizione eretta senza camminare, come panettieri, parrucchieri, chirurghi, ma anche una dieta eccessivamente ricca di calorie e il fumo sono infatti tra i principali responsabili dei problemi legati alla circolazione periferica. Si tratta di disturbi che, in particolare nella stagione calda e umida, si traducono nella sensazione di gambe gonfie, affaticate e pesanti. Tali sintomi possono incrementarsi durante la gravidanza oppure dopo l'assunzione di alcol.
Attività fisica regolare e una dieta equilibrata, con un quantitativo non eccessivo di calorie, e ricca di frutta e verdura, come si immagina, rappresentano una difesa importante.
Un aiuto extra può venire da un corretto uso degli integratori. Dalle scorze di agrumi può per esempio venire estratto il precursore di un prezioso alleato, la diosmina (sostanza derivabile anche da varie fonti vegetali). Quest’ultimo è un flavonoide naturale, che presenta proprietà anti-infiammatorie, scavenging di radicali liberi e vasotoniche. È considerata un protettore vascolare e pertanto è usato per trattare l'insufficienza venosa cronica, le emorroidi, il linfedema e le vene varicose. La sua integrazione consente il miglioramento del tono venoso, l’aumento del drenaggio linfatico, la protezione del letto capillare della microcircolazione, l'inibizione delle reazioni infiammatorie e la riduzione della permeabilità capillare. 

Un’altra sostanza utile è la troxerutina, un bioflavonoide che agisce principalmente sull’endotelio microvascolare per ridurre l’iperpermeabilità e l’edema. È in grado di aumentare la resistenza vascolare a livello arteriolare e migliorare la funzionalità capillare. Inoltre, nei pazienti con insufficienza venosa cronica o diabete, migliora la perfusione microvascolare e la microcircolazione, e riduce l'aggregazione eritrocitaria. Studi indicano che è efficace nel ridurre la pesantezza delle gambe in 12 settimane. La troxerutina infine diminuisce il numero di molecole di adesione endoteliali e riduce l’attivazione dei neutrofili, fornendo in tal modo una protezione contro i danni del microcircolo. I miglioramenti principali sono:
- in termini di volume delle gambe, a livello del polpaccio e/o della caviglia, 
- sollievo dai sintomi di dolore, dalle gambe stanche, dai crampi notturni, e delle gambe senza riposo 
- miglioramenti nei segni e sintomi di insufficienza venosa (inclusi crampi, irritazione, gonfiore e dolore) - riduzioni di accumulo di liquido extravascolare.



Scopri di più
Venolen, Pesantezza Gambe, Gonfiore Gambe, Edema, Pharmaline,
 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |