Il ruolo della vitamina B per il benessere psicofisico dei bambini

 
 


Per uno sviluppo completo e armonico, la fase della crescita richiede un adeguato apporto di nutrienti. I bambini, infatti, bruciano una grande quantità di energia, spesso superiore a quella consumata dagli adulti, ecco perché seguire un regime alimentare corretto è il punto di partenza per il benessere dei piccoli. Un’alimentazione sana, varia ed equilibrata comprende tutti i gruppi di alimenti, di origine sia vegetale sia animale, che garantiscono un apporto vitaminico ottimale. Tra le vitamine più importanti per supportare la fase della crescita, ci sono quelle del gruppo B che, contribuendo a metabolizzare correttamente il cibo, lo trasformano in energia disponibile, riducendo, inoltre stanchezza e affaticamento. Rappresentano, inoltre, un valido aiuto al normale funzionamento del sistema immunitario e di quello nervoso.

Si tratta di un gruppo di molecole idrosolubili che non vengono prodotte dall’organismo ma devono essere assunte ogni giorno con il cibo, per lo più di origine animale.

La Tiamina, nota anche come vitamina B1, è fondamentale per il normale stato di benessere e per la performance fisica in quanto è coinvolta nel rilascio di energia dai macronutrienti che la producono. La Riboflavina, o vitamina B2, ubiquitariamente distribuita nei cibi e in tutte le cellule animali e vegetali, funziona come catalizzatore nella produzione di energia, essenziale per il funzionamento delle cellule aerobiche. L’Acido pantotenico, conosciuto anche come vitamina B5, si trova nelle cellule vitali sotto forma di coenzima A, richiesto per reazioni chimiche che generano energia dal cibo. La Vitamina B6, presente nel plasma maggiormente come 5’fosfato, agisce come un coenzima per numerosi processi biologici, tra cui la funzione immunitaria. Infine la Vitamina B12 è responsabile dei corretti livelli di resistenza e di prestazione fisica, ma non solo. Per questo merita una particolare attenzione.

 

 

 

La Vitamina B12, o Vitamina Dell’energia

Si trova in pesce, latte, uova, parmigiano e carne ed è fondamentale per lo sviluppo del sistema nervoso. A livello neurologico, infatti, la vitamina B-12 è co-fattore nella sintesi della mielina, a favore di tutte le strutture mielinizzate presenti a livello del sistema nervoso centrale e periferico. Si tratta dunque di un alleato insostituibile per il benessere psicofisico dei bambini, dal momento che una corretta funzionalità nervosa garantisce anche una buona efficienza in termini di prestazioni fisiche. Inoltre, la Vitamina B12 è necessaria per attivare il Folato, o vitamina B9, ovvero un gruppo di molecole strutturalmente affini, considerate una delle otto vitamine essenziali del gruppo B. Grazie alla sua importanza nella sintesi cellulare, il Folato è fondamentale durante le fasi di rapida crescita come l’infanzia e, considerando che le quantità normalmente presenti negli alimenti vengono distrutte durante la cottura, è più probabile raggiungere adeguati livelli di Folato tramite supplementazione con integratori.

Quando è necessario integrare?

I cambi di stagione, i periodi di particolare impegno scolastico, le attività sportive rappresentano situazioni tipiche in cui il dispendio energetico dei bambini è più alto. L’organismo avverte la necessità di disporre di maggiori energie, ma non sempre l’alimentazione è una risposta sufficiente. Un’integrazione mirata di vitamine del gruppo B – disponibili in soluzione orale, più facile da somministrare ai piccoli – può costituire un valido supporto per sostenere l’organismo in questi casi, senza dimenticare che è buona norma chiedere il parere del medico curante.



Scopri di più
B-Vital, Vitamina B, Bambini, Integratori, Pharmaline,
 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |