CrossFit: uno sport emergente

 
 

 

Di CrossFit, negli ultimi anni, si parla sempre di più e non a caso. Questo protocollo di fitness, che unisce allenamento cardio, sollevamento pesi con carichi differenti ed esercizi a corpo libero, è infatti adatto a tutti (sapevi che possono praticarlo anche i bambini a partire dai quattro anni?) e permette di tenersi in forma in maniera divertente e performante.

Per capire davvero come l’impegno ai box può influire sulla salute, è il caso di passare in rassegna alcuni dei cambiamenti che il corpo e la mente sperimentano dopo l’inizio della pratica di CrossFit.

Maggiore voglia di allenarsi: quando si inizia il CrossFit, è naturale accorgersi, dopo poco tempo, della maggior voglia di allenarsi. Questo è dovuto alla quantità di adrenalina in circolo. La secrezione di questo ormone aumenta quando si praticano sport estremi. Il CrossFit non può essere certo paragonato a sport come l’arrampicata, il rafting e lo sci ad alta quota ma, grazie all’intensità fisica dei Workout Of the Day e all’impegno mentale che richiedono, consente di sperimentare un rilascio di adrenalina a dir poco impressionante!

 

Aumento del tasso metabolico basale: ?il CrossFit, grazie al ruolo dei pesi, aumenta il metabolismo basale senza appesantire il fisico. Questo vale soprattutto per le donne che, molto spesso, nutrono preoccupazioni per quanto riguarda le conseguenze della pesistica, pensando erroneamente che ingrossi in maniera eccessiva.

 

Miglioramento del benessere mentale: ?in questi ultimi anni, sono stati effettuati diversi studi per approfondire il ruolo del CrossFit per il benessere mentale. Uno di questi, eseguito da un’equipe attiva presso l’Università di Misan (Iraq), ha rilevato che il CrossFit è in grado di arrecare benefici riguardanti il grado di soddisfazione della vita e l’umore. In generale, come già ricordato, si può parlare anche di un aumento del benessere mentale dovuto al fatto di sentirsi più forti a livello muscolare.


Maggiore motivazione: il CrossFit è una disciplina che può essere praticata in compagnia. Questo è molto utile dal punto di vista della motivazione. Non bisogna infatti dimenticare che, statistiche alla mano, chi fa sport assieme ad altre persone è più motivato e riesce con maggior facilità a raggiungere gli obiettivi che si è preposto e a evitare di desistere.
Detto questo, può essere utile citare anche alcuni consigli per chi inizia da zero a fare CrossFit.

Evita di esagerare: come già ricordato, il CrossFit è una disciplina adrenalinica. Se si esagera, quindi, può essere molto difficile ritrovare il giusto equilibrio.

Non puntare alla competizione: anche se il CrossFit prevede il confronto diretto con altri atleti nel box, è bene evitare, almeno all’inizio, di puntare tutto sulle ripetizioni e sull’incremento dei carichi. Quello che conta, se si è alle prime armi, è affinare la tecnica.
Non dimenticare il riscaldamento: l’importanza del riscaldamento pre WOD va sempre ricordata! Non bisogna assolutamente fare sconti da questo punto di vista ma, anzi, concentrarsi bene sul processo, che varia a seconda del WOD.

Scegli bene gli integratori: ?l’integrazione è molto utile in generale e diventa essenziale in caso di programmi completi come il CrossFit. Probabilmente, leggendo queste parole, ti saranno venuti in mente integratori a base di Arginina, un amminoacido fondamentale per la produzione di ossido nitrico, con conseguenti benefici per il sistema nervoso e per il benessere fisico in generale. Oggi è possibile trovare sul mercato formule più complete, come per esempio quelle caratterizzate dalla presenza di Citrullina. Questo amminoacido non essenziale aggira un grande problema, ossia le difficoltà di assorbimento dell’Arginina da parte dell’organismo, che la elimina ricorrendo all’azione dei batteri intestinali.

Punta sulla flessibilità articolare: ?anche se a prima vista può essere difficile associare tra loro le due situazioni, la flessibilità articolare è molto importante per iniziare a fare CrossFit al meglio. Puntando su questo aspetto, infatti, diventa molto più facile ampliare i range di movimento. Per migliorare la flessibilità dei muscoli e delle articolazioni può rivelarsi molto utile il ricorso al foam roller, da far rotolare in varie direzioni assecondando il senso in cui i muscoli stessi si sviluppano.

Non tralasciare il recupero: ?quando si inizia a fare CrossFit è essenziale iniziare ad abituarsi a un recupero post WOD ottimale. Nei 30 minuti successivi all’allenamento è bene idratarsi e assumere in maniera mirata proteine e carboidrati per scongiurare il catabolismo cellulare. Essenziale è anche dormire bene e mantenere regolare il ritmo sonno – veglia. Il poco sonno comporta l’aumento dell’ormone cortisolo che, a sua volta, provoca un incremento del grasso corporeo rendendo vani gli sforzi nel box!



Scopri di più
Stenorex, Sport, Arginina, Ossido Nitrico, Citrullina, Pharmaline,
 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |