Vitamina B12

 
 

La vitamina B12 è sintetizzata in natura solo da alcuni microrganismi ed è contenuta negli alimenti di origine animale (in particolare nella carne). Le alghe contengono analoghi inattivi della B12 che anzi possono interferire con l’assorbimento della vitamina, quindi le alghe non sono una fonte affidabile. Tutti coloro che seguono una dieta vegetariana (o vegana) dovrebbero assicurarsi il consumo di una fonte affidabile di vitamina B12 (tramite integratori alimentari) e monitorarne regolarmente i livelli ematici. (1)
La B12 è presente in piccoli quantitativi nei cibi di origine animale ed il suo assorbimento avviene nell’intestino tenue grazie al legame con il fattore intrinseco, una molecola prodotta dallo stomaco che favorisce il riconoscimento della preziosa vitamina. Spesso gli anziani fanno fatica ad assorbire la B12 dagli alimenti a causa dell’atrofia della mucosa gastrica che produce meno fattore intrinseco, oppure a causa del trattamento cronico con diversi farmaci come la metformina (farmaco di prima linea nel trattamento del diabete di tipo II) o gli inibitori di pompa protonica, che riducono l’assorbimento della B12. (2-3) Statisticamente, è carente di B12 un soggetto su tre di età compresa tra 60 e 69 anni e la percentuale sale a uno su due sopra gli 80 anni. (4) In tutti questi casi l’integrazione è utilissima.
La vitamina B12 è un cofattore necessario in tantissime reazioni enzimatiche che avvengono nelle nostre cellule. E’ essenziale per un efficiente metabolismo energetico di zuccheri e grassi, per la corretta replicazione cellulare, per lo sviluppo fisico e cognitivo dai bambini e per la salute del sistema nervoso. Una sua carenza è associata a diverse problematiche, che vanno da debolezza, stanchezza, inappetenza, glossite, fino ad arrivare ad anemia megaloblastica, ritardo nello sviluppo dei bambini e deficit a livello neurologico e cognitivo. Se queste patologie vengono trattate precocemente tramite la somministrazione orale di vitamine B, è possibile correggere i difetti metabolici e far regredire i segni patologici. (5)
A livello del sistema nervoso centrale e periferico, la B12 è coinvolta nella sintesi della mielina, una sorta di guaina che protegge, nutre ed isola le fibre nervose per una corretta trasmissione degli impulsi. La B12 è necessaria per il trofismo della guaina mielinica e la buona funzionalità della cellula nervosa, una carenza vitaminica può portare a neuropatie periferiche o problematiche a livello centrale. (6-7)
Non meno importante, la vitamina B12 è fondamentale (assieme ad altre vitamine del gruppo B, in particolare la B2, la B6 e l’acido folico o B9) per il ciclo dei folati, una serie di reazioni enzimatiche che portano alla produzione di metionina (importante mattone per la produzione di DNA, RNA e proteine) e allo smaltimento dell’omocisteina, un metabolita intermedio che se si accumula causa gravi danni al sistema vascolare. L’omocisteina ha un’azione altamente istolesiva a livello dei vasi, inducendo:

  • alterazione dell’intima e della lamina elastica, gli strati più interni dei vasi
  • ipertrofia della muscolatura liscia, con aumento della rigidità dei vasi (arteriosclerosi)
  • stimolo protrombotico (favorisce lo sviluppo di trombi tramite attivazione del fattore di aggregazione piastrinica).

Questi danni causati dall’omocisteina si ripercuotono in particolare a livello dei piccoli vasi con conseguenti danni al sistema nervoso, ai reni e al cuore. Sono danni in gran parte irreversibili, per questo motivo, oltre a trattare l’omocisteina quando è già elevata, nei soggetti a rischio cardiovascolare (come diabetici ed ipertesi) è importante agire in prevenzione assicurandosi sempre un adeguato apporto di tutte le vitamine del gruppo B. (8)

BIBLIOGRAFIA
(1)    Nutrition, Metabolism & Cardiovascular Diseases (2017) 27, 1037-1052
(2)    BMJ 2010;340:c2181
(3)    JAMA 2013;310:n22
(4)    Nutrients 2013, 5, 4462-4475.
(5)    Handb Clin Neurol, 2013;113:1799-1810
(6)    StatPearls Publishing; 2017 Jun; Vitamin, B12 (Cobalamin), Deficiency
(7)    Adv. Nutr. 3: 801–812, 2012
(8)    Overview of homocysteine. UpToDate Wolters Kluwer Settembre 2017




 

 

 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |