Tiamina

 
 

La tiamina (anche nota come B1) è stata la prima delle vitamine B ad essere scoperta. La tiamina una vitamina idrosolubile, il corpo è incapace di immagazzinarla ed è quindi necessario un continuo apporto. La B1 è essenziale per il normale sviluppo, la crescita, la riproduzione, l’allattamento, le performance fisiche e lo stato di benessere. La forma metabolicamente attiva della tiamina è la tiamina pirofosfato (TPP): questo coenzima è un importate fattore nel metabolismo dei carboidrati e degli aminoacidi a catena ramificata. In queste reazioni, specifici enzimi necessitano del TTP come cofattore. Diversi enzimi TTP-dipendenti sono importanti pe la biosintesi di numerosi costituenti cellulari, tra cui diversi neurotrasmettitori, la tiamina infatti gioca un ruolo essenziale nella funzionalità dei nervi. Le maggiori manifestazioni della tiamino-deficienza negli uomini coinvolgono il sistema cardiovascolare ed il sistema nervoso. I sintomi legati alla carenza di tiamina possono comprendere fasi iniziali di anoressia, malessere e palpitazioni. Le manifestazioni osservabili nel sistema autonomo, sensoriale e motorio comprendono polineurite e paralisi dei nervi periferici. I disturbi nella sensibilità periferica, come la parestesia a livello di gambe e piedi e l’iperestesia superficiale iniziano alle estremità inferiori. 
La B1 è particolarmente sensibile all’eccessivo consumo di alcool, che ne riduce l’assorbimento e ne aumenta l’escrezione. Questi effetti contribuiscono alla prevalenza del deficit di tiamina fra gli alcolisti. (1-2-3-4)


BIBLIOGRAFIA
(1) FAO/WHO expert consultation on human vitamin and mineral requirements. Thiamin, riboflavin, niacin, vitamin B6, pantothenic acid and biotin 2001
(2) Vitamin and mineral safety 3rd edition. Council for Responsible Nutrition. 2014 
(3) Thiamine deficiency. WHO/NHD/99.13 
(4) Current Molecular Medicine. May;1(2):197-207

 
Piva 10317370152 • Realizzato ed edito da Energy S.r.l. con il contributo non condizionante di Pharma Line S.r.l.
Policy Privacy   |